San Giovanni Battista de la Salle

La parrocchia, intitolata al santo fondatore dei fratelli cristiani, è stata progettata dall'ingegner Antonio Callai.

L'architettura elaborata da Callai risente di influssi d'oltralpe, in sintonia con il rinnovamento liturgico iniziato in Belgio ed in Germania. Iniziati nel 2001,i lavori sono stati ultimati nell'ottobre del 2004,con il completamento del sagrato.

L'inaugurazione è stata celebrata l'11 dicembre 2004 da Mons. Giuseppe Mani, arcivescovo di Cagliari, presente il sindaco Antonio Vacca, assessori e Consiglieri comunali.
La chiesa è stata costruita su di una pianta a semicerchio, di modo che i raggi del sole convergono verso l'altare centrale, l'esterno è stato realizzato in cemento faccia a vista e sormontata da un'ampia copertura in legno di larice a forma di vela.
Chi entra nell'aula si trova in un arco di 180° che ha la linea di convergenza verso un unico punto geometrico: il luogo del sacrificio. L'altare centrale reca dei bassorilievi a soggetto eucaristico, scolpiti da Angelo Casula di Barrali, su disegno dello stesso Callai.

L'edificio è corredato di sessanta vetrate, di cui quaranta pitturate e venti incise, opera della pittrice monserratina Anna Verona e dell'artista Giampaolo Serra che non distraggono il fedele, ma lo conducono alla lettura di passi testamentari.
Sul transetto principale sono presenti una fonte battesimale e una penitenziera di forma cilindrica che presentano delle vetrate richiamanti le simbologie del battesimo e della penitenza.

Torna indietro

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie Scopri di più.