La colonna giurisdizionale

La Croce di Marmo ( La Cruz de Màrmol ) è posta sopra un basamento tronco-piramidale in cui si legge,inciso, l'epigrafe MESSO 1563, l'anno che segna l'inizio dei registri parrocchiali di Sant'Ambrogio, che proprio in questa data rubricò il primo battesimo dopo il Concilio di Trento.

Punto di passaggio obbligato da e per Monserrato dopo l'inondazione del 27 ottobre del 1796 che provocò più di venti morti e distrusse due terzi delle abitazioni.

Nel 1798 il Consiglio di Comunità decise di ricostruire il ponte sullo stagno " a filo dritto passando dalla Croce di Marmo di questa villa" dove passava la " strada maestra" ( el Camino Real ) che collegava Cagliari con Pauli Pirri , e con las villas de Partiolla, de Gerrey, Partiolla Sinnai, Septimo, Mara y Selargius.

Rivolta alla piazzetta reca l'effige del Cristo, nell'altro lato la Madonna col bambino.
Questa croce dalla forma gotica, poggia sopra una colonna romana monolitica,che attesta ulteriormente l'epoca imperiale di Monserrato. Ebbe la funzione giurisdizionale perchè delimitò la sfera di competenza territoriale ecclesiastica ed il jus decimarum.

Il luogo che ospita la croce è denominato sa prazzixedda de sa crux'e marmuri (la piazzetta della croce di marmo).

Torna indietro

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare nel sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie Scopri di più.