Carabinieri, controlli del comando provinciale di Cagliari per il rispetto delle norme anti Covid

CAGLIARI. Carabinieri nelle strade della provincia nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Al termine di una grande riunione operativa svoltasi nella mattinata di ieri al Comando Provinciale di Cagliari, sono stati organizzati i servizi che dovranno accompagnare le festività pasquali sul territorio delle 8 Compagnie che gestiscono il territorio della provincia. Oggi 4 aprile Pasqua e nella giornata di domani di Pasquetta verranno coperte tutte le fasce orarie, con una particolare presenza in quelle dei possibili spostamenti di persone e in fascia notturna. “L’obiettivo è quello garantire il rispetto delle normative per il contenimento della pandemia – ha precisato il tenete colonnello Michele Tamponi, comandante il Reparto operativo provinciale - affinché vengano evitati assembramenti ed uscite fuori orario, ma ancor più quello di garantire un sereno svolgimento delle festività in questo particolare momento storico di isolamento sociale. Tale ultimo aspetto è particolarmente sentito dagli anziani per i quali sono stati disposti servizi di “prossimità”, allo scopo di poter sopperire a loro possibili difficoltà di qualunque genere e di attenuare il senso di solitudine che si accresce nei momenti in cui le famiglie debbano vivere separate, per comprensibili motivi”. Sul territorio della provincia saranno operativi ben 12 etilometri che interverranno a richiesta delle pattuglie, nel momento in cui si rendessero opportuni degli accertamenti, per quella che appaia essere la situazione concreta. Sono disponibili anche tre unità cinofile del Nucleo di Cagliari e di quello di Abbasanta per possibili mirati interventi, distribuite in maniera da poter intervenire ovunque nel tempo massimo di mezz’ora. Una semplice chiamata al 112 potrà come sempre sortire l’effetto di ottenere l’ausilio dell’Arma, anche in questa fase storica assolutamente particolare. Le otto centrali operative, coordinate da quella principale di di Via Nuoro a Cagliari, sono pronte a far fronte alle emergenze e a coordinare gli interventi del grande dispositivo in atto.(luciano onnis)

Carabinieri, controlli del comando provinciale di Cagliari per il rispetto delle norme anti Covid

CAGLIARI. Carabinieri nelle strade della provincia nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Al termine di una grande riunione operativa svoltasi nella mattinata di ieri al Comando Provinciale di Cagliari, sono stati organizzati i servizi che dovranno accompagnare le festività pasquali sul territorio delle 8 Compagnie che gestiscono il territorio della provincia. Oggi 4 aprile Pasqua e nella giornata di domani di Pasquetta verranno coperte tutte le fasce orarie, con una particolare presenza in quelle dei possibili spostamenti di persone e in fascia notturna.

“L’obiettivo è quello garantire il rispetto delle normative per il contenimento della pandemia – ha precisato il tenete colonnello Michele Tamponi, comandante il Reparto operativo provinciale - affinché vengano evitati assembramenti ed uscite fuori orario, ma ancor più quello di garantire un sereno svolgimento delle festività in questo particolare momento storico di isolamento sociale. Tale ultimo aspetto è particolarmente sentito dagli anziani per i quali sono stati disposti servizi di “prossimità”, allo scopo di poter sopperire a loro possibili difficoltà di qualunque genere e di attenuare il senso di solitudine che si accresce nei momenti in cui le famiglie debbano vivere separate, per comprensibili motivi”.

Sul territorio della provincia saranno operativi ben 12 etilometri che interverranno a richiesta delle pattuglie, nel momento in cui si rendessero opportuni degli accertamenti, per quella che appaia essere la situazione concreta. Sono disponibili anche tre unità cinofile del Nucleo di Cagliari e di quello di Abbasanta per possibili mirati interventi, distribuite in maniera da poter intervenire ovunque nel tempo massimo di mezz’ora. Una semplice chiamata al 112 potrà come sempre sortire l’effetto di ottenere l’ausilio dell’Arma, anche in questa fase storica assolutamente particolare. Le otto centrali operative, coordinate da quella principale di di Via Nuoro a Cagliari, sono pronte a far fronte alle emergenze e a coordinare gli interventi del grande dispositivo in atto.(luciano onnis)